Blog: http://BACCO.ilcannocchiale.it

World Hemp Center

Stimato sostenitore della canapa,

Il costante aumento del prezzo del petrolio greggio è una grande occasione per il mercato internazionale della canapa. Diverse grandi importanti ditte sono ora molto interessate a risorse alternative. Cresce il bisogno di fibre naturali che sostituiscano la plastica , come l’olio vegetale quale rimpiazzo del Diesel e della benzina. La pianta della canapa può fornire entrambi gli elementi oltre ad un’alimentazione ricca in potreine necessarie all’uomo ed agli animali.Chi coltiva la canapa può agire dunque contemporaneamente in tre territori di mercato espansivi: materie prime, olio vegetale, nutrizione senza OGM.

Con una produzione a basso costo, i Paesi dell’Europa Orientale si trovano in una posizione ideale per stabilirsi in questo nuovo settore agro-industriale. I Paesi confinanti direttamente con gli Stati consumatori finali occidentali, possono approfittare al massimo di questo sviluppo. La Repubblica ceca, l’Ungheria, la Polonia, la Slovacchia, la Romania, l’Ucraina, possono divenire i “Global Players” per i mercati regionali ed internazionali per le crescenti materie prime! Adesso è il momento perfetto per coltivare la canapa e per organizzare così il processo di raccolta e di elaborazione.

Chanvre-Info può consigliare e sostenere gli agricoltori, dal momento della semina fino all’esportazione. Ma a tale proposito dobbiamo sapere il più rapidamente possibile quali contadini sono interessati ad una collaborazione affinché noi possiamo rendergli visita per elaborare un planning. Come prodotto finale del raccolto abbiamo bisogno di balle di fibra ed olio filtrato per l’esportazione, mentre per la massa di proteine ottenute dalle bucce dei semi dovrebbero essere organizzati degli acquirenti locali. Abbiamo intenzione di creare una ditta commerciale di canapa internazionale ufficiale che opera nelle borse mondiali come Chicago o Londra nell’ambito del mercato delle materie prime.

Per raggiungere un’operazione commerciale redditizia, bisogna avere al minimo 100 tonnellate di fibre e la stessa quantità vale per i semi per ogni coltivatore. Dopo la pressatura risultano dai semi 40’000 litri di olio, così come 60 tonnellate di massa di proteine. Paghiamo agli agricoltori per le fibre 250 - 300 EURO per tonnellata che a loro volta vendono queste ai fornitori dell’industria automobilistica. L’olio serve come carburante per taxi, bus, polizia , ambulanze , flotte dei vigili del fuoco e ditte di trasporti in Svizzera. Per ciò possiamo pagare 0.30 fino a 0.40 EURO per litro. Per l’elaborazione della massa di proteine come alimento aggiuntivo per l’allevamento dei polli , bovini e maiali speriamo di poter stabilire un mercato locale nell’Est. Si potrebbe immaginare per quest’occasione un prezzo scontato di 0.15 - 0.25 EURO per chilogrammo.

Riassumiamo: ogni agricoltore, che coltiva 100 ettari di canapa può con spese e costi minimi ( raccogliere, separare, imballare, pressare), calcolare con dei guadagni minimi di 25’000 EURO per le fibre, 12’000 EURO perl’olio e 9.000 EURO per la massa di proteine - inoltre vengono ancora ggiunti 46’000 EURO quali sovvenzioni dell’Unione europea. Quest’operazione commerciale può essere un buon affare. Il cambiamento dell’economia mondiale verso carburanti e sostanze nutritive vegetali è inevitabile. Bisogna ora spianare il terreno e presentarsi all’appello.

Tramite buone inserzioni fatte da media locali selezionati possiamo documentare le proprietà dei nostri prodotti. Quando la popolazione ha smantellato una volta le sue riserve e s’intersessa ai fornitori di proteine di canapa, si potrebbe raddoppiare immediatamente questa materia prima. Anche per l’olio di canapa c’è da aspettarsi un raddoppiamento del prezzo, nel caso che gli Stati Uniti decidessero per una guerra sventurata contro l’Iran. Basandosi sull’attesa tassazione ecologica sui prodotti a base di plastica, perfino il prezzo per le fibre di canapa salirà tendenzialmente il prossimo anno.

Per tutti questi motivi, è nostro scopo partire ancora quest’anno con il progetto della canapa. Ciò significa che dobbiamo agire il più rapidamente possibile. Per iniziare speriamo di trovare almeno tre coltivatori. Così potremo eseguire le nostre prime ordinazioni e annodare i contatti con ulteriori acquirenti in Europa occidentale. Ma a Chanvre-Info tiene a cuore anche il mercato locale. Più patners e commercianti parteciperanno sul posto e più coltivatori potremo assistere.

Se siete interessati, come partner locale o commerciante o coltivatore a lavorare con Chanvre-Info, Vi preghiamo di contattarci. Organizziamo nel corso del mese di aprile/maggio le prime visite nell’Est. Questa lettera è un appello urgente per la produzione di grandi quantità di fibre di canapa, olio e proteine!

N.B. Abbiamo anche gli acquirenti di olio di girasole, colza o altri olii vegetali filtrati e paghiamo ogni coltivatore per questi 0.30 - 0.40 EURO per litro. Allora, andiamo a coltivare e commerciare insieme!

Cordiali saluti

André Fürst
Chanvre-Info

Traduzione italiana: Canapa - Info

Pubblicato il 6/6/2006 alle 9.11 nella rubrica Diario Canapa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web