Blog: http://BACCO.ilcannocchiale.it

CaCao Notizie Quotidiane.

Parolacce costose. Il Senato degli Stati Uniti sembra stia preparando un progetto di legge per fermare il dilagare delle parolacce in pubblico, soprattutto in televisione. La nuova legge prevede multe fino a 500.000 dollari a volgarita', perdindirindina! (Fonte: Repubblica) Informazione poca. Rivelazioni raccapriccianti emergono dal rapporto dell' "Osservatorio sulle crisi dimenticate", istituito da Medici Senza Frontiere con la collaborazione dell'Osservatorio di Pavia per monitorare l'attivita' dei telegiornali delle reti nazionali. La crisi umanitaria in Niger, che avrebbe ridotto alla fame oltre tre milioni di persone e bambini, nei telegiornali nazionali italiani ha occupato 19 minuti, pari allo 0,07% del tempo totale di trasmissione, contro le 11 ore e 35 minuti (2,7%) dedicate al gossip (non e' noto il tempo totale cui il rapporto si riferisce). Queste cose fanno venire fuori le parolacce, ma chi ce li ha 500mila dollari... Allattamento al seno, finalmente. Formigine, Modena, sara' un altro comune "amico dell'allattamento naturale". L'amministrazione ha infatti deciso di avviare alcuni progetti concreti come l'apertura di babypoint, punti attrezzati per l'allattamento e il cambio del neonato, l'istituzione delle Panchine del latte, su cui le mamme che devono allattare avranno la precedenza, zone allattamento nei negozi e, immancabili, le campagne informative. (Fonte: Ansa) Drizzate le orecchie Usciranno presto due novita' musicali da non perdere. Il primo cd dello Scricciolo coda semplice delle foreste di bambu' dell'Ecuador. Secondo ricercatori scozzesi il suo canto e' il piu' coordinato, preciso e complicato del regno animale, Pavarotti escluso. Gli scriccioli coda semplice delle foreste di bambu' dell'Ecuador si uniscono a cantare in cori che possono arrivare fino a sette elementi, ognuno dei quali contribuisce alla "canzone" con uno schema ben preciso. Altra novita' e' invece La musica delle dune, composizione di alcuni ricercatori francesi che hanno registrato il suono dei deserti e raccolto alcuni granelli di sabbia per le tournee. (Fonte: Almanacco della Scienza) Sprechi e a che pro? Michael Griffin, amministratore della NASA: "Torneremo sulla Luna non piu' tardi del 2020, ed estenderemo la presenza umana per tutto il sistema solare e oltre". Costo dell'iniziativa: 104 milioni di dollari. GB e biodiesel Tesco, la maggiore catena di supermercati in Gran Bretagna, venderà bio-diesel dal momento in cui, prevedibilmente nell' autunno del 2006, sarà stato avviato l' impianto della società Greenergy a Immingham. Il colosso distributivo inglese ha annunciato l'accordo con Greenergy per la vendita di bio-carburante ricavato dalla colza nel 40% delle proprie stazioni di servizio. Gli operatori della grande distribuzione britannica competono anche sul versante delle stazioni di servizio offrendo carburanti a prezzi competitivi e focalizzando l'attenzione sulla clientela sensibile al risparmio energetico. Un portavoce del terzo gruppo distributivo mondiale ha sottolineato l'importanza di offrire un' ulteriore opportunità di business per gli agricoltori inglesi. Greenergy (http//:www.greenergy.com) ha preso accordi con 1500 coltivatori inglesi, secondo un contratto di fornitura che ha denominato "Field to Forecourt" (dai campi al piazzale del supermercato) che le consentiranno di produrre annualmente 115 milioni di litri di biocarburante ricavato dall' olio di colza. Prima vittoria dei "bananeros" Un titolo che preannuncia una buona notizia, ma quanto e' costato ai coltivatori di banane del Nicaragua arrivare a questa prima vittoria? Oggi molti bananeros sono ancora malati, sterili, affetti da depressione e tutto questo a causa di un pesticida, il Nemagon della Dow Chemical, che veniva spruzzato sulle coltivazioni negli anni settanta. Ora un tribunale del lavoro della provincia di Chinandega ha ordinato il pagamento di un risarcimento danni di 97 milioni di dollari a 150 di loro, mentre per altri 51 le prove presentate non sono state sufficienti. Gli avvocati sono pero' riusciti a far emergere una storia raccapricciante. Alla Standard Fruit facevano passare litri e litri di pesticida nelle stesse tubature da cui i bananeros prendevano l'acqua da bere. Di notte viaggiava il veleno, di giorno "acqua potabile". Orlando Cardoze, un altro avvocato dei coltivatori di banane, avrebbe poi scoperto che la Dow Chemical e la Standard Fruit avevano fatto una specie di accordo sull'uso del pesticida nonostante ne fosse stata riconosciuta la pericolosita' per la salute dei lavoratori. E' saltata fuori una lettera in cui la Dow Chemical si impegna a pagare tutti i risarcimenti a seguito di eventuali denunce. Il guadagno che derivava dall'uso del pesticida era probabilmente maggiore di quanto sarebbero costati gli agricoltori che si fossero incazzati. La causa legale dei bananeros e' cominciata nel 2001 e finora allo studio che li assiste e' costata 3 milioni di dollari. Devono ancora essere sbrigate alcune trafile burocratiche per far accettare la sentenza anche negli stati Uniti. Gli avvocati dei bananeros assicurano pero' che tutto e' stato fatto regolarmente e che non ci dovrebbero essere problemi. Speriamo. (Fonte: Internazionale) W la scuola. In Burundi sono iniziate le scuole e si registra un aumento del numero degli iscritti. Da quest'anno la scuola primaria e' gratuita e secondo l'Unicef gli alunni sono praticamente raddoppiati (da 266mila a 500mila). Adesso bisogna raddoppiare le strutture e il numero degli insegnanti e questo e' forse il passo piu' difficile. Stando alla stime servono 6,5 milioni di euro e finora il governo locale ha potuto contribuire solo con 80mila euro. Altri 3,4 milioni sono stati promessi dalle Nazioni Unite. (Fonte: misna.org) Fonte: www.cacaonline.it

Pubblicato il 22/9/2005 alle 9.41 nella rubrica Diario CaCaO.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web